Inizio pagina Salta ai contenuti

Comune di Carbonera

Provincia di Treviso - Regione del Veneto


Contenuto

Calendario

Calendario eventi
« Luglio  2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            

Sportello Unico Attività Produttive (SUAP) e l'ufficio attività produttive comunale

Novità SUAP e modalità presentazione pratiche

Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri DPCM 22 luglio 2011 “Comunicazione con strumenti informatici tra imprese e amministrazioni pubbliche, ai sensi dell’art. 5-bis del Codice dell’amministrazione digitale” stabilisce al comma 1 dell’art. 1 che a decorrere dal 1 luglio 2013, la presentazione di istanze, dichiarazioni, dati e scambio di informazioni e documenti, anche a fini statistici, tra le imprese e le amministrazioni pubbliche avvengano esclusivamente in via telematica.

Il Comune di CARBONERA è accreditato attraverso una convenzione con la struttura Unipass del Consorzio BIM Piave come Sportello Unico per Attività Produttive (SUAP), nel rispetto del D.P.R. 160/2010.

E’ possibile consultare l'elenco dei procedimenti di competenza del SUAP, e dunque compilare, firmare e inviare una pratica per l'avvio o l'esercizio di un'attività nel territorio del Comune, accedendo al portale Unipass, attraverso il sito di impresa in un giorno al seguente link oppure direttamente al sito https://portale.unipass.gov.it. Per eventuali informazioni è possibile contattare la struttura Unipass telefonicamente al numero 0422.421701 e all’indirizzo e-mail info@unipass.gov.it.

 

Al fine di chiarire le funzioni del SUAP e la tipologia di pratiche da presentare tramite lo sportello unico il Comune di Carbonera con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 12 del 23.03.2012 ha approvato il Regolamento di organizzazione e funzionamento dello Sportello Unico per le Attività Produttive, consultabile al seguente link.

Nell’avviso, di seguito proposto, sono presenti alcune indicazioni utili per la presentazione delle pratiche attraverso il SUAP.

- Avviso Informativo Suap

N.B.: Si ricorda che il comune di Carbonera ha aderito al portale Unipass solo per quanto riguarda le Attività produttive e NON per l’edilizia residenziale, per la quale è attivo il portale Halley al seguente link https://www.halleysac.it/c026008/po/po_pr_login.php.

Moduli Comunali per pratiche non SUAP

 

Per gli atti e comunicazioni non SUAP (es. relativi ad attività occasionali, ad attività temporanee, a semplici comunicazioni fatte dall’impresa nell’esercizio dell’attività già autorizzata), la modulistica è reperibile al seguente link

 

Tali moduli compilati e sottoscritti vanno:

  • firmati digitalmente
  • oppure, scansionati unitamente al documento di identità del sottoscrittore

 ed inviati all’indirizzo PEC comunale, al fine di rispettare le disposizioni del DPCM 22 luglio 2011.

 

Feste Paesane / Fiere / Mostra Mercato

 

Premesso che gli uffici comunali preposti rimangono a disposizione per confronti e chiarimenti sulle tematiche in oggetto, al fine di seguire le indicazioni del DPCM 22 luglio 2011 e dell’Amministrazione comunale, la domanda iniziale o la SCIA iniziale per una Festa Paesana / Fiera / Mostra Mercato / Somministrazione Temporanea di Alimenti e Bevande dovrà essere presentata nelle seguenti modalità:

  • (prioritariamente) a mezzo pec all’indirizzo del Comune (clicca qui per vedere l’indirizzo) completa degli allegati necessari che dovranno essere o firmati digitalmente oppure delle scansioni in pdf degli originali firmati, accompagnate dal documento di identità del sottoscrittore;
  • tramite la consegna della pratica cartacea al protocollo comunale, debitamente compilata e sottoscritta, unita ad un CD-ROM contenente le scansioni in pdf degli originali presentati e una dichiarazione della rispondenza tra i documenti cartacei e le scansioni digitali.

 

Prima di procedere all’inoltro della domanda, che dovrà avvenire almeno 30 giorni prima dell’inizio della manifestazione, si chiede alle associazioni organizzatrici di fissare un appuntamento con l’ufficio commercio per verificare assieme la compilazione della modulistica in modo da ridurre, se presenti, eventuali dimenticanze e/o imprecisioni.

La modulistica di riferimento è reperibile al seguente link .

Le modalità di invio di successive richieste, comunicazioni, integrazioni, potranno essere di volta in volta concordate con l’ufficio. Si ritiene comunque prioritario procedere attraverso l’utilizzo della posta elettronica, non necessariamente PEC, per seguire le disposizioni normative.

Utile ribadire che per le strutture (capannoni temporanei, palchi, e simili) non provviste di agibilità, dovranno essere sempre presentati i collaudi annuali delle strutture e i corretti montaggi in aggiunta alla conformità dell’impianto elettrico e del gas (se presenti) ogni qual volta vengano montate nell’arco dell’anno (se le stesse strutture vengono smontate e rimontante tre volte nell’anno dovranno essere presentati 3 corretti montaggi).

Si ricorda che ai sensi del comma 2 lettera b) dell’art. 6 del DPR 380/2001 “T.U. dell’Edilizia” una struttura  temporanea per definirsi tale non può superare i 90 giorni di installazione.

Si confida nelle associazioni perché prima di inoltrare le pratiche provvedano ad ottenere i collaudi statici annuali delle strutture che intendono allestire e a contattare le ditte specializzate per effettuare le dichiarazioni di corretto montaggio delle strutture e degli impianti. (La mancanza di tale documentazione è spesso causa principale dei ritardi nel rilascio dell’autorizzazione della manifestazione)

 

Eventi di pubblico spettacolo e trattenimento – complementari all’attività di somministrazione alimenti e bevande

 

A seguito della circolare del Ministero dell’Interno – Dipartimento di Pubblica Sicurezza del 11.10.2013 ad oggetto “Spettacoli dal vivo di portata minore – Modifica degli artt. 68 e 69 TULPS”  per le attività di pubblico spettacolo e trattenimento complementari all’attività di somministrazione alimenti e bevande si delineano le seguenti situazioni e procedure:

  • se non vengono apportare modifiche alla normale sistemazione o collocazione degli arredi del pubblico esercizio al fine di trasformare il locale in vera e propria sala da pubblico spettacolo e se non viene richiesto alcun compenso ai frequentatori del locale né sotto forma di biglietto di ingresso, né sotto forma di maggiorazione dei prezzi e di consumazione obbligatoria, l’attività di pubblico spettacolo e trattenimento rientra nella normale attività di allietamento del pubblico e quindi nulla va presentato all’Ufficio Comunale Attività Produttive e SUAP (esempio: voce e strumento di accompagnamento, serata con dj, piccoli gruppi musicali amatoriali)
  • se invece, quello che viene svolto è evidentemente un EVENTO, dovrà essere presentata:
    1. una Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA) qualora sia al di sotto delle 200 persone e sia configurato come occasionale;
    2. una richiesta di Licenza qualora sia al di sopra delle 200 persone, con progetto portato in Commissione Comunale di Vigilanza, se l’evento è ricorrente, ovvero gli allestimenti siano a tutti gli effetti fissi.

La modulistica di riferimento è consultabile e scaricabile collegandosi al sito www.unicoperlimpresa.itnella sezione dedicata alle attività produttive digitando come parola chiave “spettacolo”.

Nel caso di eventi, ma non solo, si ricorda di verificare inoltre:

  • con l’Ulss competente, l’attestazione di registrazione sanitaria in merito alla somministrazione alimenti e bevande;
  • con l’Ufficio Ecologia Comunale, la documentazione in merito all’acustica, eventualmente da presentare – riferimenti: Clicca qui;
  • con la SIAE per eventuali obblighi in materia di diritti di autore e simili. 

 

Accensione falò tradizionale - panevin

 

Con nota n. 246/2013 del 30.01.2013 ad oggetto “ art. 57 del T.U.L.P.S. – autorizzazione per accensioni pericolose” la Questura ha definito prescrizioni e suggerimenti in occasione delle accensioni di fuochi e/o falò a margine di feste e sagre tradizionali.

Alla luce della citata nota e considerate anche le disposizioni dell’art.40 del Regolamento di Polizia Urbana, per l’accensione dei falò tradizionali (panevin) dovrà essere presentata la seguente documentazione:

  • per i privati:  una richiesta di autorizzazione per l'accensione del falò in marca da bollo indirizzata al Sindaco e per conoscenza all'ufficio di Polizia Locale – vedi modello allegato;
  • per le associazioni: una richiesta di autorizzazione per l’accensione del falò in marca da bollo – vedi modello allegato.

 

Servizio d’invio telematico delle schedine “Alloggiati WEB” 

Con nota del 10.02.2014 la Questura di Treviso ha reso note le nuove modalità di trasmissione degli alloggiati presso le strutture ricettive.

 

Siti di riferimento

Centro Studi della Marca Trevigiana:

 www.unicoperlimpresa.it

 

Regione Veneto – Settore Attività produttive:

http://www.regione.veneto.it/web/attivita-produttive/

 

Camera di Commercio di Treviso:

 www.tv.camcom.gov.it 

Via Roma 27, 31030 - Carbonera (TV) - Tel.: 0422 691111 - Fax: 0422 691165
P.Iva: 00523400265 - C.F.: 80006890265
info@carbonera-tv.it PEC: comune.carbonera.tv@pecveneto.it